Oh povera postura! :-(

Molte tra le problematiche che ci affliggono sono peggiorate, o addirittura causate, dall’abitudine a mantenere una postura accasciata. Vediamo che cosa succede al nostro sistema psico-fisico quando la nostra posizione non rispetta l’allineamento corretto:

  • Testa spostata in avanti (tra le cause: miopia, uso continuo di smartphone e tablet) = cervicalgia, emicrania
  • Cifosi delle spalle e dorsale (tendenza ad ingobbirsi dovuta alla sedentarietà e al lavoro d’ufficio) =compressione del diaframma, problemi respiratori, problemi cardiaci, scarsa ossigenazione a tutti i tessuti (cervello compreso!), difficoltà digestive (stomaco e fegato vengono schiacciati), costipazione intestinale

A partire da questi due atteggiamenti posturali viziati spesso si produce:

  • Eccessiva pressione sulle vertebre lombari = lombalgia, sciatalgia
  • Il peso viene scaricato tutto sulle ginocchia = problemi articolari
  • La pianta dei piedi rimane costantemente contratta = fascite plantare
  • Sistema nervoso irritato = ansia

All’opposto una postura corretta ci regala più ossigeno e più vitalità. Il sistema nervoso è rilassato e la mente è calma = benessere assicurato!

La consapevolezza ha un nome: Propriocezione!

La propriocezione è la capacità di percepire il proprio corpo nello spazio. Anche a occhi chiusi.
E’ un vero e proprio senso che informa l’organismo non solo sulla posizione del corpo, ma anche sullo stato di contrazione dei muscoli. Quest’ultimo aspetto è forse il più interessante dal punto di vista del nostro benessere psico-fisico. Grazie alla consapevolezza propriocettiva infatti siamo in grado di notare i muscoli contratti inutilmente (ad es. lingua, collo, muscoli facciali). Solo prendendone coscienza, avremo la possibilità di scioglierne le tensioni.
La mancanza di propriocezione è invece all’origine di cattive posture e movimenti disfunzionali nello sport e in tutte le nostre attività quotidiane.

L’organo della sensibilità propriocettiva è la Fascia. Il sistema connettivo del nostro corpo ci protegge quindi da posizioni o da movimenti potenzialmente dannosi.

Ecco perchè occorre fare allenamento mio-fasciale e, naturalmente, tornare ad ascoltare il corpo!

La strategia delle 3 A

Allineo, Allungo e Assottiglio

A partire dall’attivazione del muscolo trasverso dell’addome, la nostra guaina naturale, possiamo allungare le catene muscolari, assottigliare il punto vita, migliorare la postura, e (last but not least) proteggere la salute del pavimento pelvico.

Come fare? Semplicissimo come espirare!

La fascia in azione

  • Protegge da urti e traumi. Per questo compito lavora in stretta connessione con la cute e con gli strati adiposi
  • Collega tra loro i muscoli, facilitando il movimento e distribuendo il carico di lavoro
  • Avvolge gli organi e li mantiene nella loro giusta sede
  • Sotto forma di legamenti, stabilizza le articolazioni
  • Come organo di senso (ci sono 100 milioni di terminazioni nervose in tutto il sistema mio-fasciale!) ci fornisce del senso di propriocezione. Risultati: un’ottima postura, capacità di coordinazione di movimenti dinamici e protezione dai movimenti potenzialmente pericolosi
  • Riceve e trasmette input che non passano per il cervello (ovvero per il Sistema Nervoso Centrale), già impegnato e spesso sovraccarico di informazioni da elaborare: una vera e propria intelligenza del corpo!
  • Crea unione e sinergia; unisce tutto il corpo in un unicum; crea interconnessione: un vero e proprio network!
  • Fornisce risposte adattative al mondo esterno, cambiando continuamente, in una frazione di secondo, la sua architettura
  • In collaborazione con il sistema immunitario, si prende cura di noi, rispondendo agli attacchi esterni, risolvendo le situazioni infiammatorie e rigenerando i nostri tessuti

Perchè parlare di benessere muscolo-fasciale?

Che cos’è la Fascia?

La Fascia è una rete di fibre collagene che si estende ininterrottamente dalla sommità del capo alla punta delle dita del piede. Ci avvolge completamente come una sorta di tutina. Elastica ed aderente.

E’ il tessuto connettivo. E’ ciò che ci dà forma, che ci fa essere quello che siamo.

Se il nostro sistema mio-fasciale è in salute, ci sentiamo più elastici, più flessibili, più giovani e pieni di energia.