Oh povera postura! :-(

Molte tra le problematiche che ci affliggono sono peggiorate, o addirittura causate, dall’abitudine a mantenere una postura accasciata. Vediamo che cosa succede al nostro sistema psico-fisico quando la nostra posizione non rispetta l’allineamento corretto:

  • Testa spostata in avanti (tra le cause: miopia, uso continuo di smartphone e tablet) = cervicalgia, emicrania
  • Cifosi delle spalle e dorsale (tendenza ad ingobbirsi dovuta alla sedentarietà e al lavoro d’ufficio) =compressione del diaframma, problemi respiratori, problemi cardiaci, scarsa ossigenazione a tutti i tessuti (cervello compreso!), difficoltà digestive (stomaco e fegato vengono schiacciati), costipazione intestinale

A partire da questi due atteggiamenti posturali viziati spesso si produce:

  • Eccessiva pressione sulle vertebre lombari = lombalgia, sciatalgia
  • Il peso viene scaricato tutto sulle ginocchia = problemi articolari
  • La pianta dei piedi rimane costantemente contratta = fascite plantare
  • Sistema nervoso irritato = ansia

All’opposto una postura corretta ci regala più ossigeno e più vitalità. Il sistema nervoso è rilassato e la mente è calma = benessere assicurato!

La strategia delle 3 A

Allineo, Allungo e Assottiglio

A partire dall’attivazione del muscolo trasverso dell’addome, la nostra guaina naturale, possiamo allungare le catene muscolari, assottigliare il punto vita, migliorare la postura, e (last but not least) proteggere la salute del pavimento pelvico.

Come fare? Semplicissimo come espirare!

Ricapitolando…

Mantenersi a lungo agili ed elastici: che cosa fare

Alimentazione sana e sostenibile

Acqua: 6/8 bicchieri al giorno

Attività fisica che allena il sistema muscolo-fasciale (yoga, pilates, camminata sportiva, nordic walking, tai chi, qi gong, arti marziali, Feldenkrais, ginnastica dolce, nuoto, stretching, un’allegra partita di pallavolo, muoversi a piedi o in bicicletta, camminare a piedi nudi soprattutto su terreno naturale)

Riposo e rilassamento psico-fisico (dormire di più e meglio)

E infine… vivere in armonia con la propria sensibilità, i propri bisogni profondi e i propri valori (nutrire la mente e lo spirito leggendo, colorando, disegnando, stando a contatto con la Natura, stando il più possibile all’aria aperta, godendosi la luce del sole e i suoi benefici anche nella “brutta” stagione, godendosi anche il dolce far niente senza sensi di colpa)

Nutrire la Fascia

Che cosa nutre in profondità la nostra struttura fasciale?

Ecco le azioni che ci mantengono ricchi di energia, giovani ed elastici, attivi e reattivi, tonici e flessibili in ogni età della vita:

  • Muoversi regolarmente, variando il più possibile gli stimoli
  • Camminare scalzi
  • Indossare abitualmente scarpe basse e a pianta comoda
  • Nella bella stagione calzare scarpe aperte per consentire alle dita del piede di aprirsi come un ventaglio
  • Ridere sonoramente
  • Sbadigliare
  • Stiracchiarsi
  • Saltare e saltellare
  • Ballare
  • Accompagnare i movimenti con suoni e vocalizzi
  • Cantare
  • Un’alimentazione sana, ricca di liquidi e di fibre vegetali, a base di alimenti freschi e non manipolati industrialmente
  • Concedersi più pause relax nel corso della giornata
  • Farsi massaggiare
  • Automassaggiarsi
  • Farsi fare tante coccole
  • Dormire a sufficienza e profondamente

Fare scelte sane per la maggior parte del tempo produce una persona sana!

Ricordiamoci che mentre una singola azione ha un impatto molto limitato (anche se la singola azione può dare inizio ad un circolo virtuoso), ciò che realmente conta è la somma dei momenti che dedichiamo al nostro benessere. E’ proprio il caso di affermare che “La somma fa il totale!